Rimborso pensioni: come e chi lo otterrà? La Guida

Le linee principali del decreto legge sul rimborso pensioni sono state illustrate dal premier Matteo Renzi nel corso di una conferenza stampa. Vediamo assieme quali sono.

Renzi: rimborso solo per una parte dei quattro anni di perequazione

La principale novità del decreto sul rimborso pensioni riguarda il taglio alle spese di restituzione. Secondo quanto dichiarato dal Premier Matteo Renzi - che conferma la linea portata in primo piano già dal Ministro Padoan - è stato messo in atto una notevole diminuzione delle spese statali previste per i rimborsi.

Il 1° agosto circa quattro milioni di pensionati riceveranno una somma pari a 500€ in qualità di una tantum, che rappresenterà l’unica forma di risarcimento per il blocco dei trattamenti pensionistici sancito dall’articolo 24 della Legge Fornero.

Pensioni news: ecco chi non riceverà i rimborsi

In merito al rimborso pensioni e al relativo decreto legge è fondamentale ricordare che chi percepisce un assegno pensionistico mensile di entità superiore ai 3.000€ non riceverà alcun tipo di risarcimento.

Prendendo come esempio un pensionato che riceve un assegno di 3.200€ lordi, il rimborso totale dovuto dallo Stato in seguito alla sentenza della consulta che ha bocciato l’articolo 24 della Legge Fornero sarebbe pari a circa 10.000€.

Novità pensioni: ecco come verranno inviati i soldi

I soldi del rimborso pensioni verranno inviati direttamente ai cittadini interessanti e saranno compresi nell’assegno mensile erogato dall’Inps. Non risulta quindi necessario procedere ad alcun tipo di ricorso.

L’entità del rimborso una tantum dipenderà dall’ammontare del trattamento pensionistico mensile. Qualche esempio? I pensionati che percepiscono un assegno pari a 1.700€ lordi il 1° agosto riceveranno 750€, mentre chi per esempio riceve 2.300€ lordi si vedrà accreditata sull’assegno pensionistico una somma pari a 450€.

Esiste un altro nodo fondamentale per comprendere il decreto e riguarda le nuove misure di adeguamento dei trattamenti pensionistici al costo della vita.

Ultime notizie pensioni: ecco le nuove linee d’indicizzazione rispetto al costo della vita

Come cambieranno le cose ora che è stato bocciato il blocco dell’adeguamento delle pensioni al costo della vita? Cosa dice al proposito il decreto sul rimborso pensioni? Matteo Renzi ha dichiarato che le nuove modalità d’indicizzazione in merito verranno inserite nella prossima legge di stabilità, che entrerà in vigore all’inizio del 2016.

Esistono però delle indicazioni inizali fornite sempre dal Premier, che parlano di un minimo di 60€ a regime annuale per chi prende una pensione di 2.700€ e di un massimo di 180 per chi percepisce un trattamento pensionistico mensile pari a 1.700€.

Con questo decreto lo Stato sancisce la restituzione di circa 2 miliardi di euro, molti meno rispetto ai 18 inizialmente previsti. Le risorse finanziarie in questione verranno prese dal tesoretto del def.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: