Come fare calcolo pensione coltivatori diretti?

Calcolo pensione coltivatori diretti: quali i requisiti?

I coltivatori diretti rientrano, ai fini previdenziali, nella categoria dei lavoratori autonomi e, come tali, possono accedere alla pensione di anzianità al raggiungimento della quota 97, cifra data dalla somma tra l'età anagrafica e l'anzianità contributiva.

Ovviamente per accedere alla pensione è necessario raggiungere l'età pensionabile minima prevista ed essere in possesso di un requisito contributivo non inferiore a 35 anni. Ai fini dell'accesso alla pensione è possibile perfezionare il requisito contributivo con dei versamenti figurativi. Sono tuttavia esclusi dal calcolo i contributi figurativi relativi a disoccupazione ordinaria e malattia.

Calcolo pensione coltivatori diretti: contributi figurativi e differimento

I coltivatori diretti possono inoltre accedere alla pensione, a prescindere dall'età anagrafica, se titolari di almeno 40 anni di anzianità contributiva. In tal caso, se il soggetto ha assolto il requisito minimo dei 35 anni di contribuzione effettiva, è possibile utilizzare per il perfezionamento del requisito anagrafico anche la contribuzione figurativa per malattia e disoccupazione.

Da gennaio 2011 i lavoratori autonomi che perfezionano i requisiti previsti possono accedere alla pensione di anzianità con un differimento di 18 mesi dalla data di effettiva maturazione.

La pensione decorre il primo giorno del mese successivo allo scadere dei mesi di differimento e, in ogni caso, l'importo dell'assegno viene definito con il sistema contributivo (se il soggetto è in possesso di contribuzioni precedenti al primo gennaio 1996 si applica il metodo di calcolo misto). Ricordiamo infine che per l'accesso alla pensione coltivatori diretti non è richiesta la cessazione dell'attività lavorativa.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

Calcolo Pensione Online: ultime notizie

Pensione guardia di finanza 2017: requisiti, contributi e novità Anche nel 2017, le modalità per effettuare il calcolo pensione guardia di finanza, rimangono le stesse degli anni precedenti. Lo stesso discorso vale anche per i requisiti: restano validi quelli esistenti prima della Riforma Fornero, che intendeva...
Calcolo pensione 2015: cosa cambia? Calcolo pensione 2015: i nuovi requisiti da rispettare Con l’anno nuovo tanti lavoratori si chiedono quali siano i requisiti da maturare per lasciare il lavoro e accedere al pensionamento. Cerchiamo di tracciare un quadro puntuale e di evidenziale l...
Pensione anzianità e vecchiaia differenza: pro e contro Pensione anzianità e vecchiaia 2016: come funziona Pensione anzianità e vecchiaia differenza: cosa cambia. La pensione di anzianità è un trattamento pensionistico che nel corso degli anni sta gradualmente scomparendo, in quanto dalle ultime novità i...
Pensioni novità oggi, frenata di Renzi: la riforma pensioni è rimandata al 2016... Pensioni novità: brutte notizie per il 2015 Renzi frena all’ultimo miglio. Il Presidente del Consiglio ha annunciato in diretta nazionale (domenica 11 ottobre su Rai Tre) che la prossima Legge di Stabilità non conterrà alcuna modifica al sistema pen...
Calcolo Pensione 2017: quando si va in pensione? Con la Riforma pensione 2017 sono cambiati molti fattori di calcolo pensione, il che ha creato non poca confusione. Le notizie false in merito escono quasi ogni giorno e serve un po' di chiarezza. Oggigiorno per rispondere alla domanda su quando s...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: