Pensione di vecchiaia 2016 requisiti: le novità

Con l’inizio dell’anno sono cambiate le cose per quanto riguarda la pensione di vecchiaia 2016 requisiti. Vediamo cosa serve per accedere al trattamento.

Pensione di vecchiaia: i requisiti per l’accesso

Per capire come funziona la questione pensione di vecchiaia 2016 requisiti è necessario prendere in considerazione diversi casi. Partiamo da quello dei lavoratori che al 31/12/1995 possono vantare una contribuzione utile maggiore di 18 anni (e che quindi rientrano nel calcolo della pensione con il sistema misto secondo la Legge Fornero).

In questo caso è possibile parlare di maturazione del diritto al trattamento pensionistico a partire da 66 anni e 7 mesi di età (limite anagrafico aumentato di 4 mesi rispetto al 2015).

La simulazione appena fatta vale per i lavoratori e le lavoratrici del settore pubblico.

Pensione di vecchiaia 2016: cosa succede per i lavoratori del settore privato?

Per quanto riguarda pensione di vecchiaia 2016 requisiti, cosa si può dire in merito alle lavoratrici e ai lavoratori del settore privato? Che in questa circostanza sono richiesti requisiti anagrafici inferiori per l’accesso al trattamento di vecchiaia.

Alle lavoratrici nello specifico è richiesto il raggiungimento dei 65 anni e 7 mesi (a partire dal 2018 tale requisito verrà uniformato a quello maschile, con il diritto di accedere alla pensione di vecchiaia a partire dai 66 anni e 7 mesi per i lavoratori di entrambi i sessi).

Pensione di vecchiaia requisiti: cosa sapere sulle stime di vita Istat

Quando si parla di pensione di vecchiaia 2016 requisiti si deve per forza parlare di stime di vita Istat (come già ricordato, in virtù di questo è aumentata di 4 mesi la soglia anagrafica per l’età pensionabile rispetto al 2015).

I requisiti anagrafici minimi per l’accesso alla pensione di vecchiaia sono oggetto di adeguamento alle aspettative di vita Istat a partire dal 1°gennaio 2013. Dopo un primo aumento pari a 3 mesi è stato possibile, con l’inizio di quest’anno, assistere al già citato incremento di 4 mesi per il raggiungimento del requisito anagrafico minimo per l’accesso alla pensione.

Pensione di vecchiaia requisiti 2016: le deroghe

Esistono delle deroghe alla pensione di vecchiaia 2016 requisiti? Nei casi in questione rientra quello dei cosiddetti lavoratori quindicenni, ossia coloro che possono andare in pensione con 15 anni di contribuzione utile.

Di chi si tratta? Di quei lavoratori che svolgono attività discontinue, come per esempio i lavori domestici o attività nel campo delle arti o dello spettacolo.

I soggetti interessati da questa deroga devono comunque soddisfare il requisito anagrafico previsto dalla Legge Fornero, il che significa che, a decorrere dal 1° gennaio 2016, hanno la possibilità di accedere al trattamento pensionistico di vecchiaia le lavoratrici dipendenti con almeno 65 anni e 7 mesi, le autonome che abbiano compiuto almeno 66 anni e 1 mese, i lavoratori dipendenti con un’età superiore ai 66 anni e 7 mesi.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

Calcolo Pensione Online: ultime notizie

Requisiti pensioni 2015: come cambieranno le cose nei prossimi mesi I requisiti pensioni 2015 sono in gran parte legati alla Legge Fornero e stanno per essere interessati da cambiamenti inerenti l'età anagrafica. Pensioni: dal 2016 aumenta l'età per lasciare il lavoro I requisiti pensioni 2015 stanno per cambiare...
Pensione guardia di finanza 2017: requisiti, contributi e novità Anche nel 2017, le modalità per effettuare il calcolo pensione guardia di finanza, rimangono le stesse degli anni precedenti. Lo stesso discorso vale anche per i requisiti: restano validi quelli esistenti prima della Riforma Fornero, che intendeva...
RITA Pensioni 2017: che cos’è, chi sono i destinatari e quali sono i requi... Negli ultimi tempi si sta sentendo parlare molto della RITA, acronimo di Rendita Integrativa Temporanea Anticipata. Ma di cosa si tratta? E qual è il legame con le pensioni? RITA Pensioni 2017: che cos'è? La rendita integrativa temporanea anticipat...
Novità Pensioni Oggi: dal 2019 si andrà in pensione a 67 anni Appena l'altro giorno, l’ISTAT ha confermato che, alla luce del continuo aumento dell'aspettativa di vita, dal 2019 si andrà in pensione a 67 anni. Ma vediamo nel dettaglio cosa cambierà nei prossimi anni. Novità Pensioni Oggi: pensione a 67 anni? ...
Pensione scuola di vecchiaia, anticipata e riposo d’ufficio Pensione scuola: quali le possibili soluzioni per accedere alla pensione? Le nuove riforme previdenziali relative al settore scolastico hanno portato un sensibile aumento delle richieste di pensionamento. Si stima infatti che nel 2015 i pensionament...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: