Calcolo pensione sistema retributivo

Come avviene il calcolo pensione sistema retributivo?

Il criterio di computo della pensione è variabile in base all’anzianità contributiva conseguita dal lavoratore al 31 dicembre 1995. Il calcolo della pensione avviene con il sistema contributivo per i lavoratori che invece non hanno anzianità al 21 dicembre 1995. I sistemi di tipo misto e retributivo convivono per gli iscritti al 31 dicembre 1995. Vediamo le caratteristiche del sistema retributivo.

Il sistema retributivo riguarda le anzianità contributive ottenute fino al 31 dicembre 2011 da parte dei lavoratori con almeno 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995. Questo sistema prevede che la pensione sia rapportata alla media delle retribuzioni degli ultimi anni lavorativi.

Calcolo pensione sistema retributivo Inps: gli elementi cruciali per la definizione dell’assegno pensionistico

Si tratta di un sistema basato su tre perni centrali:

  • l’anzianità contributiva: è il risultato complessivo dei contributi fino ad un massimo di 40 anni che il lavoratore può vantare al momento del pensionamento e che siano accreditati sul suo conto assicurativo;
  • la retribuzione/reddito pensionabile: è il risultato della media delle retribuzioni o redditi conseguiti negli ultimi anni di attività lavorativa, dovutamente rivalutate sulla scorta degli indici Istat stabiliti ogni anno;
  • l’aliquota di rendimento: corrisponde al 2% annuo della retribuzione/reddito percepiti entro il limite (per le pensioni con decorrenza nel 2012 di 44.161 euro annui). Questo decresce per fasce di importo superiore. Ciò significa che qualora la retribuzione pensionabile non superi questo limite, con 35 anni di anzianità contributiva la pensione è pari al 70% della retribuzione, con 40 anni è pari all'80%.
Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

Calcolo Pensione Online: ultime notizie

Quando andare in pensione Inps? Quando andare in pensione Inps? Ecco una domanda la cui risposta merita un importante approfondimento, dominato da parametri che variano in rapporto alla propria condizione professionale. Vediamo in dettaglio come orientarsi in ambito previdenziale. ...
Opzione donna: ecco cosa non puoi non sapere sui requisiti L'opzione donna è un regime in vigore dal 2008, che permette alle lavoratrici di andare in pensione a 57 anni di età (58 se autonome) e 35 anni di contributi, a patto di accettare il calcolo dell'assegno con il metodo contributivo. Pensioni news: la...
Previdenza obbligatoria e complementare: cosa devi sapere La coesistenza tra previdenza obbligatoria e complementare è un dato di fatto. Per quale motivo? Prima di tutto perché l’incertezza che caratterizza la previdenza ordinaria rende necessaria la ricerca di alternative diverse, utili a garantirsi una re...
Pensioni chi riceverà il rimborso: informazioni tecniche fondamentali Per avere le idee chiare in merito a pensioni chi riceverà il rimborso bisogna specificare che la possibilità di richiederlo è un vantaggio che pochi conoscono. Si tratta di una soluzione che può essere adottata dai titolari di trattamenti compresi t...
Indicizzazione pensioni cosa significa: la guida per il pensionato Per rimanere informati sulle peculiarità dell’ambito previdenziale è bene documentarsi su alcuni termini specifici e, per esempio, dare una risposta alla domanda indicizzazione pensioni cosa significa. Perequazione: su cosa si basa? Quando ci si ch...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: