Come calcolare la pensione per gli agenti di commercio?

Per calcolare la pensione riservata agli agenti di commercio è necessario fare riferimento ai criteri Enasarco (Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e i Rappresentanti di Commercio).

Ecco quali linee seguire per calcolare il trattamento pensionistico riservato agli agenti di commercio.

Calcolo della pensione per gli agenti di commercio: le linee principali

Il calcolo della pensione per gli agenti di commercio si basa sul sistema contributivo: il montante individuale deve essere moltiplicato per uno specifico coefficiente, che varia a seconda dell’età che ha l’iscritto a Enasarco che decide di fare domanda per il trattamento pensionistico.

Ma quali sono i requisiti principali per la richiesta della pensione da parte degli agenti di commercio?

Calcolo della pensione per agenti di commercio: quali i maggiori riferimenti normativi?

Il riferimento principale per il corretto calcolo della pensione riservata agli agenti di commercio è il raggiungimento dei requisiti minimi, ossia il compimento del 65° e del 62° anno di età (dati relativi rispettivamente agli uomini e alle donne) e la maturazione di una contribuzione non inferiore ai 20 anni.

Il progressivo innalzamento dei requisiti che ha interessato gli iscritti alla cassa negli ultimi anni ha come obiettivo finale un’equiparazione dell’età pensionabile di vecchiaia, che dovrebbe essere portata a 67 anni per entrambi i sessi.

La questione previdenziale è sempre al centro del dibattito politico, potremo quindi aspettarci nuovi interventi dell’Esecutivo in merito. Per restare aggiornato continua a leggere il nostro portale.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: