Prestiti per Pensionati BNL, convenzione Inps

Prestiti per pensionati Inps BNL: quali i vantaggi della convenzione

Grazie alla convenzione Inps 2013, Banca BNL offre finanziamenti su cessione del quinto della pensione a tassi inferiori alle medie di mercato. Pensione dinamica, questo il nome del prodotto, è un prestito rivolto a tutti i soggetti titolari di una pensione superiore a 600 euro mensili.

Il finanziamento è concesso a fronte della presenza di un reddito fisso, ossia della pensione. Non sono dunque richieste ulteriori garanzie aggiuntive. L’importo massimo erogabile è di 90 mila euro, mentre il piano di rimborso non può estendersi oltre 10 anni (durata minima di 2 anni). Le rate hanno importo costante e cadenza mensile.

Caratteristiche dei prestiti per pensionati BNL: tasso e modalità di rimborso

Dato che si tratta di un finanziamento su cessione del quinto della pensione, BNL Pensione dinamica prevede una rata mensile non superiore alla quinta parte (20%) della pensione percepita dal richiedente al netto delle tasse. Il rimborso del credito avviene tramite decurtazione diretta da parte dell’ente previdenziale, che si occupa di trattenere la rata dalla pensione e versarla alla banca.

Il denaro concesso viene versato sul conto corrente del richiedente (anche se non è correntista BNL). Ai fini dell’accesso ai prestiti per pensionati BNL è fondamentale che, alla data prevista per l’estinzione del finanziamento, il richiedente non abbia più di 90 anni di età.

Il tasso di interesse è fisso e viene definito in base all’età del cliente e alla somma richiesta. Per i prestiti superiori a 5 mila euro, concessi a pensionati fino a 59 anni di età si avrà un Tan compreso tra il 6,81% e il 7,16%. Se ad avanzare la richiesta è un soggetto tra gli 85 e i 90 anni, invece il Tan sarà tra il 13,69% e il 15,03%.

Prestiti per pensionati BNL: esempi di ammortamento

Facendo un esempio pratico, per un prestito di 15700 euro concesso da un pensionato di 65 anni con un piano di ammortamento decennale (120 rate mensilità) si avrà una rata pari a 200 euro. Il Tan è del 7,68%, mentre il Taeg ammonta al 9,85%. Oltre agli interessi è previsto il pagamento di 300 euro per le spese di gestione e di 100 euro per le pratiche di istruttoria. Non sono previste commissioni di incasso rata.

In sede di richiesta sarà sufficiente presentare un documento d’identità, il codice fiscale e il cedolino della pensione. Ricordiamo infine che BNL estende le condizioni previste dalla convenzione Inps anche ai pensionati appartenenti ad altri enti previdenziali.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

Calcolo Pensione Online: ultime notizie

Prestiti pensionati oltre 80 anni: come richiederli I prestiti pensionati oltre 80 anni sono linee di credito dedicate a un’utenza specifica caratterizzata da un’età anagrafica avanzata. Ecco le principali alternative utili. Prestiti oltre 80 anni: l’opzione della cessione del quinto della pensione ...
Consolidamento debiti per pensionati Consolidamento debiti: perché e quando conviene In alcuni casi il cittadino può trovarsi nella condizione di dover sostenere più rate di rimborso ogni mese. Il motivo è semplice: ha sottoscritto diversi finanziamenti. Questo scenario è più frequente...
Prestiti pensionati Banco di Napoli I prestiti pensionati Banco di Napoli sono finanziamenti personali richiedibili anche da chi non è cliente dell’istituto di credito. Vediamo le caratteristiche principali e le modalità d’accesso al credito. Prestiti personali Banco di Napoli: l’alte...
Prestiti pensionati Enasarco su cessione del quinto Prestiti pensionati Enasarco: come funziona la cessione del quinto Proprio come l’Inps, anche Enasarco fornisce ai suoi iscritti specifiche linee di credito basate sulla cessione del quinto. I prestiti pensionati Enasarco sono forniti da banche e fi...
Sono sicuri i finanziamenti on line? Sono davvero convenienti? Guida Gli utenti che si pongono domande sulle peculiarità dei prestiti sul web sono tantissimi. Tra questi è possibile trovarne parecchi che si chiedono se sono sicuri i finanziamenti on line. Prestiti sul web: ecco perché sono sicuri Chi si chiede se so...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: