Pensioni 2016 news oggi: Nannicini e flessibilità in uscita

Tra le principali pensioni 2016 news oggi è possibile ricordare le dichiarazioni del sottosegretario a Palazzo Chigi Nannicini, intervistato dal Corriere della Sera sull’APE.

Parlando di anticipo pensionistico Nannicini si è espresso soprattutto sul nodo delle penalizzazioni, considerate un problema in particolare per chi vive una situazione di disagio economico.

Il Governo avrebbe però in studio delle misure di detrazione che minimizzerebbero le penalizzazioni, portandole all’1% circa per fasce di popolazione che, come i disoccupati di lungo corso e i lavoratori precoci, hanno spesso problemi di natura economica.

Nannicini: la flessibilità in uscita non è gratis

L’applicazione dell’APE è senza dubbio una delle principali pensioni 2016 news oggi. Cosa dicono gli esponenti dell’esecutivo in merito?

Per capire qualcosa di più torniamo a parlare dell’intervista di Nannicini al Corriere,ricordando che il sottosegretario di Palazzo Chigi ha affermato che la flessibilità in uscita non è gratis e che l’APE, a differenza delle altre proposte presentate, consente di modulare i costi fissi con le detrazioni dedicate alle fasce economicamente più deboli.

APE: confermato l’assetto strutturale

Entriamo ulteriormente nel dettaglio di pensioni 2016 news oggi specificando che l’assetto strutturale dell’APE è stato confermato. Il prestito pensionistico potrà essere richiesto a tre anni dalla maturazione dei requisiti per l’accesso alla pensione di vecchiaia ordinaria e rimborsato con un prelievo ventennale sull’assegno percepito ogni mese.

Facendo un rapido calcolo, per i soggetti appartenenti alle fasce economicamente più disagiate la flessibilità in uscita comporterà una penalizzazione triennale complessiva del 3% circa.

Il confronto è rapido e ci porta a capire che, in caso di applicazione, l’APE risulterebbe addirittura più vantaggioso della proposta Damiano, che prevede un taglio del 2% per ogni anno di anticipo.

Molto interessante è il fatto che le agevolazioni potrebbero essere estese anche ai soggetti che effettuano lavori particolarmente usuranti, come per esempio i care giver.

APE: è presto per parlare di penalizzazioni effettive

Nell’intervista rilasciata al Corriere Tommaso Nannicini ha parlato di APE e delle penalizzazioni che potrebbero colpire sia i soggetti economicamente in difficoltà, sia chi non ha problemi di questa natura, caso in cui si parlerebbe di una penalizzazione del 15% in tre anni.

Tra le pensioni 2016 news oggi è però possibile includere anche altre dichiarazioni del sottosegretario a Palazzo Chigi, che afferma che comunque è troppo presto per parlare di stime definitive, in quanto bisogna prima approvare lo strumento.

Assegni: ecco cosa sta studiando il Governo

Nel novero delle pensioni 2016 news oggi è possibile far rientrare anche la conferma dell’attenzione del Governo nei confronti degli assegni pensionistici bassi.

In questo caso si parla di misure di diverso tipo, che comprendono un nuovo bonus di 80€ e l’estensione della 14ma, che potrebbe riguardare soprattutto i pensionati con redditi fino ai 100€ annui grazie a uno strumento molto flessibile pensato proprio per chi affronta situazioni di difficoltà economica.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: