Calcolo Pensione 2017: quando si va in pensione?

Con la Riforma pensione 2017 sono cambiati molti fattori di calcolo pensione, il che ha creato non poca confusione. Le notizie false in merito escono quasi ogni giorno e serve un po' di chiarezza.

Oggigiorno per rispondere alla domanda su quando si va in pensione, bisogna effettuare un particolare calcolo. Senza dimenticarsi del fattore APE Quota41, in grado di dare ad alcune persone la possibilità di andare in pensione anticipata fruendo anche di una particolare indennità INPS.

Quando ci sono tutti questi fattori da considerare, il calcolo può risultare difficile. Per questo l'INPS ha messo a disposizione, direttamente sul suo sito, una particolare calcolatrice.

Si tratta di un strumento molto utile, in grado di simulare la situazione della persona per dare indicazioni su quando andare in pensione.

Grazie a questo simulatore è persino possibile verificare i contributi versati. Per trovare questo strumento bisogna collegarsi alla piattaforma INPS immettendo il proprio PIN.

Calcolo Pensione 2017: come utilizzare il simulatore

Una volta connesso all'area riservata agli utenti del sito INPS bisognerà trovare la sezione riguardante il calcolo pensione 2017. All'interno ci sarà un tool somigliante a una calcolatrice, in cui inserire le informazioni e i dati scegliendo la tipologia di lavoro svolto.

Si tratta di un'applicazione molto facile da utilizzare. L'interfaccia è intuitiva e l'immissione di dati è semplicissima. Prima di procedere al calcolo pensione 2017 bisogna impostare una delle due modalità di calcolo dei contributi pensionistici, quali:

  • calcolo retributivo, abolito nel 2012, ma può essere utilizzato per calcolare una parte delle pensione del regime misto, in parte retributiva e in parte contributiva;
  • calcolo contributivo (il sistema attualmente in vigore) fornisce delle garanzie sul risparmio, in quanto il calcolo della pensione viene effettuato in relazione ai contributi versati dal lavoratore e non unicamente in relazione agli stipendi ricevuti nell'ultimo periodo.

I coefficienti del calcolo pensione 2017

I coefficienti vengono utilizzati al fine del calcolo della pensione per convertire nell'importo per la pensione annuale. I coefficienti servono per rivalutare l'importo della pensione in seguito al calcolo effettuato.

Non variano a seconda del richiedente, ma in base alla sua situazione e sono fissi nella maggior parte dei casi. Vengono calcolati automaticamente dal simulatore del calcolo pensione 2017.

Calcolo Pensione 2017: qual è l'età per la pensione di vecchiaia?

La pensione di vecchiaia è un particolare tipo di pensione che necessita di aver maturato almeno 20 anni di contributi e l'assegno di pensione non deve essere inferiore a 673 euro.

Nel 2017 l'età pensionabile è pari a 66 anni e 7 mesi per gli uomini e 66 anni e 1 mese per le donne. Un anno in meno per tutti i dipendenti.

Nel 2018, invece, l'età pensionabile sarà di 66 anni e 7 mesi per tutti i lavoratori.

Solo a partire dal 2019 l'adeguamento alla speranza di vita sarà calcolato in relazione al calcolo pensione. Non è comunque da escludersi che le cose potrebbero cambiare velocemente in futuro.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

Calcolo Pensione Online: ultime notizie

Pensioni precoci 41 anni: la proposta Damiano e il piano Boeri Il 2015 non ha portato le novità attese in ambito previdenziale, anche se sono state tante le discussioni relative a pensioni precoci 41 anni e ad altri temi cruciali, come per esempio la questione degli esodati, il problema della quota 96 e il rinno...
Quale pensione non fa reddito: la guida per il pensionato Documentarsi su quale pensione non fa reddito è fondamentale per compilare in maniera corretta la dichiarazione annuale e per capire effettivamente quali siano i familiari finanziariamente a carico. Reddito esente: ecco di cosa si tratta Per capire...
Pensione di vecchiaia 2016 Inps: requisiti e novità Pensione di vecchiaia 2016: come accedervi La pensione di vecchiaia 2016 Inps ha subito un notevole cambiamento, con le ultime novità introdotte il sistema pensionistico si è adeguato alla speranza di vita, nonostante in Parlamento il dibattito è st...
Pensione minima: come accedervi e chi ne ha diritto La pensione minima, nota anche con la definizione d’integrazione al trattamento minimo, è una prestazione previdenziale erogata dall’Inps con l’obiettivo di tutelare il benessere dei soggetti beneficiari di un assegno pensionistico, che non risulta p...
Ape social, pensioni 2017: ecco chi può accedere, i nuovi requisiti L’ape social, il reddito ponte introdotto con la Legge di Stabilità, è dedicato a invalidi, care givers, disoccupati di lungo corso. Si sta lavorando per dei ritocchi che, se concretizzati, potrebbero riguardare la categoria degli invalidi e ampliarl...

 

Maggiori informazioni qui: , , ,
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: