Ricongiunzione contributi da Inps a Inpdap

Quando si parla di ricongiunzione contributi da Inps a Inpdap, si inquadra un istituto che permette di raccogliere i contributi sotto un'unica gestione, in modo da ricevere un singolo trattamento pensionistico. Ecco qualche informazione utile in merito.

Ricongiunzione contributi: come procedere alla richiesta

Se si ha intenzione di usufruire della ricongiunzione contributi da Inps a Inpdap, è necessario seguire i seguenti step per procedere con la richiesta:

  • Presentare dell'istanza ufficiale presso la sede dell'Istituto ove si intende ricongiungere i diversi periodi contributivi.
  • Ricordarsi che la succitata richiesta può essere avanzata una seconda volta dopo almeno dieci anni dalla prima istanza, con almeno cinque anni effettivi di contribuzione.

Quanto costa la ricongiunzione contributi?

Ricongiunzione contributi: a quanto ammonta il costo?

La ricongiunzione contributi da Inps a Inpdap ha un costo variabile, determinato dal numero di anni che si ha intenzione di ricongiungere sotto una medesima gestione, e ovviamente dalla loro valutazione ai fini della ricezione del trattamento pensionistico finale. Il pagamento in questione si effettua tramite bollettini MAV, che vengono inviati all'interessato dall'Inps, e che possono essere saldati presso qualsiasi sportello bancario, ma anche presso gli uffici postali.

Dal sito ufficiale Inps risulta possibile procedere alla stampa dei succitati bollettini. Il pagamento può essere onorato in un'unica soluzione entro 60  giorni dalla data di ricezione del provvedimento, oppure si può optare per una rateizzazione, con importi mensili che non possono essere inferiori ai 27 euro.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

Calcolo Pensione Online: ultime notizie

Aliquote Irpef Scaglioni di reddito e aliquote Irpef 2015 L’imposizione fiscale sul reddito delle persone fisiche (Irpef) è un’imposta diretta e progressiva, il cui importo è proporzionale all’entità dei redditi percepiti dal contribuente. Ogni cittadino deve, inf...
Pensione minima Inps 2016: cos’è e come funziona La pensione minima Inps 2016 è il trattamento minimo per la conduzione di una vita quotidiana dignitosa. Il suo ammontare cambia di anno in anno e per il 2016 è pari a 501,89€. Integrazioni al trattamento minimo 2016: tutte le informazioni Parlare ...
Inps pensione anticipata: i piani di Boeri Parlare di Inps pensione anticipata significa inquadrare soprattutto i piani di Tito Boeri, neo presidente dell'Istituto. Vediamo cosa c'è da sapere in merito. Pensione anticipata: flessibilità in uscita e assegno più basso Maggior flessibilità in ...
Cessione del quinto per pensionati nel 2015, cosa sapere Sia un dipendente pubblico che un pensionato della pubblica amministrazione possono ricorrere ad un prestito personale Inpdap che prevede una particolare formula di finanziamento, ovvero la Cessione del quinto del proprio stipendio o pensione. Questa...
Calcolo Pensione Opzione Donna, come fare? Con la Riforma delle Pensioni, facente parte di un più ampio Piano di Stabilità, si è creato il problema di calcolare l'Opzione Donna, una possibilità inclusa nella legge emanata. A dire il vero non si tratta di un calcolo troppo difficile da fare...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: