Quando vado in pensione Inpdap?

Quando vado in pensione Inpdap? Tutti i dipendenti della pubblica amministrazione si pongono questa domanda, e oggi cerchiamo di dare una risposta e di capire qualcosa di più su come funziona il percorso di uscita dal lavoro nella loro situazione.

Andare in pensione con l'Inpdap: quali sono i requisiti da rispettare?

I requisiti per andare in pensione con l'Inpdap (l'istituto che fino al 2011 regolava la previdenza dei dipendenti della pubblica amministrazione) sono stati fissati a 66 anni e 3 mesi per ambo i sessi. Al perfezionamento di 42 anni e 6 mesi di contributi per gli uomini e di 41 anni e 6 mesi di contributi per le donne è possibile chiedere la pensione anticipata.

Andare in pensione con l'Inpdap: alcune regole speciali

Esistono alcune categorie di lavoratori che non sono soggetti a queste regole. Si tratta degli avvocati, dei professori universitari e dei procuratori di Stato. La loro situazione è particolare in quanto possono andare in pensione con l'Inpdap al raggiungimento del settantesimo anno di età, e non possono usufruire del processo di risoluzione unilaterale del rapporto. Nel caso del raggiungimento dei requisiti per la pensione anticipata, la soluzione prevede un collocamento d'ufficio.

Risulta abolito il trattenimento in servizio, ma rimane la possibilità di lavorare part time al 50% del salario fino a 5 anni dopo il perfezionamento dei requisiti pensionistici, con i contributi calcolati come se il salario venisse erogato nella sua interezza. Per avere una previsione puntuale alla domanda "quando vado in pensione Inpdap?" adatta al vostro profilo di contribuente, vi invitiamo a contattare la sede ex Inpdap più vicina a voi. Sul portale inpdapprestiti.it potrete trovare tutti i riferimenti.

 

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

Calcolo Pensione Online: ultime notizie

Contributi necessari per la pensione minima: guida La pensione minima è un trattamento che viene riconosciuto a quei pensionati che, tenendo conto solo del reddito percepito in seguito alla maturazione dei requisiti contributivi e anagrafici per la pensione di vecchiaia, non raggiungono entrate annue...
Pensione minima 2017: che cos’è e come calcolarla L'assegno pensionistico è una somma che mensilmente viene erogata dall'INPS, l'Istituto Nazionale Previdenza Sociale, a chi raggiunge l'età pensionabile prevista dalla legge. Per poter calcolare i valori bisogna affidarsi agli esperti del settore,...
Quanto prende di pensione una casalinga Con la situazione lavorativa attuale, spesso caratterizzata da incertezza, capita frequentemente che una donna fatichi a trovare un impiego. Per questo motivo è molto utile informarsi su quanto prende di pensione una casalinga, così da avere le idee ...
Pensione chi ne ha diritto: tutto quello che devi sapere Il tema dei requisiti anagrafici e contributivi per andare in pensione è davvero molto caldo. Ogni anno ci si chiede pensione chi ne ha diritto, facendo riferimento sia alla situazione dei lavoratori dipendenti sia a quella degli autonomi. Pensione ...
Pensioni flessibili ultime notizie: i progetti in cantiere Il tema delle pensioni flessibili ultime notizie è uno dei più caldi degli ultimi mesi. Adottare la flessibilità in uscita costituisce infatti una soluzione considerata valida da diverse parti, che puntano a rimediare ai lati negativi della Legge For...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: