Quale migliore pensione integrativa: le soluzioni tra cui scegliere

L’incertezza dello scenario previdenziale rende necessaria una tutela per il futuro. Per questo motivo sono sempre di più le persone che si chiedono quale migliore pensione integrativa.

Previdenza integrativa: le principali soluzioni

Il panorama della previdenza integrativa non è certo semplice da approcciare. Le alternative da considerare quando si discute di quale migliore pensione integrativa riguardano infatti i fondi pensione e i piani individuali pensionistici.

Cosa sono i fondi pensione? Partiamo da questo aspetto basilare ricordando che si tratta di strumenti tecnici che permettono di crearsi una rendita parallela e integrativa a quella frutto dei versamenti contributivi.

I fondi pensione possono essere chiusi o aperti. La differenza è chiara fin da subito: i fondi pensione chiusi sono riservati a particolari categorie di lavoratori, mentre quelli aperti sono disponibili a tutti.

Piano individuale pensionistico: di cosa si tratta?

La galassia relativa a quale migliore pensione integrativa comprende anche i piani individuali pensionistici. Cosa sono di preciso? Prodotti proposti da compagnie assicurative e istituti di credito che, tramite programmi d’investimento, consentono ai clienti di crearsi rendite integrative prive di qualsiasi valenza assicurativa.

I piani individuali pensionistici consentono il versamento di somme ritirabili senza problemi per motivi che vanno dalla perdita del lavoro, alla necessità di ristrutturare la casa, fino al sopraggiungere di una malattia invalidante.

Piano Individuale Pensionistico di Allianz RAS: specifiche tecniche

Approfondiamo ulteriormente la questione quale migliore pensione integrativa analizzando nei dettagli un piano individuale pensionistico.

Vediamo le caratteristiche del prodotto di Allianz Ras denominato Orizzonte Previdenza. Questo piano individuale pensionistico, che consente di avvalersi di una rendita integrativa alla fine della vita lavorativa, è caratterizzato dalla presenza di tre formule d’investimento.

L’utente, inoltre, ha la possibilità di passare dalla versione base a quella con garanzia e di concretizzare anche il percorso inverso.

Il titolare del piano può scegliere se investire in fondi interni o in gestione separata e ha la facoltà di cambiare le cose man mano che procede il suo contratto.

Piano Individuale Pensionistico di Zurich: come funziona

Concludiamo questa guida dedicata a quale migliore pensione integrativa entrando nel dettaglio delle caratteristiche del piano individuale pensionistico proposto da Zurich.

Questo prodotto si contraddistingue per la libertà relativa all’entità del primo versamento e di quelli successivi.

Il cliente che, come sopra specificato, si trova in particolari condizioni di difficoltà può ritirare in anticipo le somme maturate.

In caso di spese sanitarie, per esempio, è possibile anticipare fino al 75% della posizione maturata. Nell’eventualità della cessazione dell’attività lavorativa, invece, è possibile ritirare fino al 50% di quanto maturato.

Il riscatto totale della posizione è invece consentito in caso di malattia invalidante o di inoccupazione per un periodo superiore ai 48 mesi.

Ovviamente rientra nella casistica che consente il ritiro dell’intera somma accantonata l’eventualità di premorienza del titolare del piano.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: