Pensioni Inps: come cambiano i pagamenti da giugno

I pagamenti delle pensioni Inps stanno per essere interessati da cambiamenti importanti, che entreranno in vigore tra pochi giorni.

Www.inps.it: da giugno le pensioni pagate il primo giorno del mese

Dal mese di giugno i trattamenti pensionistici verranno saldati il primo giorno del mese: questa la principale novità che coinvolge le modalità di pagamento delle pensioni Inps, che seguiranno le linee previste dal decreto legge n°65 del 21 maggio 2015.

Il suddetto decreto riguarda tutte le tipologie di assegno pensionistico, comprese le pensioni d’invalidità e le indennità di accompagnamento.

Il vantaggio rispetto allo status quo attuale si focalizza soprattutto nell’unificazione dei diversi assegni legati a più di una gestione, e nella sospensione della loro rateizzazione.

Importante è ricordare che in caso di primo giorno del mese coincidente con un festivo l’accredito è previsto per la prima giornata lavorativa utile.

Pensioni news: quali novità sulla rivalutazione?

Le principali novità riguardanti le pensioni Inps non sono legate solo all’unificazione dei pagamenti e alla conseguente sospensione dello scaglionamento a rate, ma anche al tema della rivalutazione, tornato al centro dell’attenzione dopo la sentenza che ha bocciato l’articolo 24 della Legge Fornero.

Il Ministro dell’Economia Padoan ha fornito qualche anticipazione in merito alle nuove linee di rivalutazione dei trattamenti in base al costo della vita, che potrebbero entrare in vigore a partire dal 2017, con un meccanismo meno stringente rispetto a quello introdotto dalla Legge Fornero.

Pensioni: la restituzione integrale avrebbe comportato l’aumento dell’Iva

Di pensioni Inps si parla tanto in questi giorni e, come già ricordato, chiamando in causa soprattutto la questione dei rimborsi. Sempre da Padoan sono arrivate delle precisazioni per chiarificare i motivi della restituzione parziale dei trattamenti congelati in seguito al blocco della perequazione.

Misure diverse dall’una tantum del 1° agosto 2015 avrebbero avuto diverse conseguenze negative sull’economia italiana, rendendo necessario in primo luogo un aumento dell’Iva.

Novità pensioni: la restituzione integrale e il rischio d’indebitamento al 3,6%

Non di solo incremento dell’Iva si può parlare in merito alle conseguenze della restituzione integrale dei trattamenti pensionistici bloccati in ottemperanza all’articolo 24 della Riforma Fornero.

Il rimborso integrale delle pensioni Inps non adeguate al costo della vita avrebbe comportato anche una crescita dell’indebitamento fino al 3,6%, valori decisamente fuori dalle linee d’impegno con l’Europa.

Questo è il focus delle dichiarazioni rilasciate da Padoan davanti alle commissioni congiunte di Bilancio e Lavoro di Camera e Senato.

Il decreto per il rimborso pensioni avrà un peso sulle finanze pubbliche pari a circa 2,2 miliardi di euro per il 2015, cifra che scenderà a 0,5 miliardi per il 2016.

Sempre secondo quanto affermato da Padoan davanti alle commissioni, per il 2016 la rivalutazione dei trattamenti pensionistici sarà riconosciuta nella misura del 50% di quanto già stabilito per le mensilità 2012/2013.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

Calcolo Pensione Online: ultime notizie

Rimborso pensioni a chi spetta: novità in attesa di agosto Dopo la sentenza della Consulta che ha dichiarato incostituzionale l’articolo 24 della Legge Fornero ci si chiede: il rimborso pensioni a chi spetta e attraverso quali modalità? Ecco chi sarà interessato dalle manovre di restituzione. Rimborso pensi...
Guida ai prestiti per pensionati, come muoversi nel 2015 I prestiti per pensionati sono formule di finanziamento a cui possono accedere tutti coloro che percepiscono una pensione. Si tratta di forme di credito che negli ultimi anni sono state caratterizzate da una forte ascesa sia perché, rispetto al passa...
Prelievo pensioni 2017 novità: rinviato quello di aprile Non ci sarà più il prelievo pensioni ad aprile. Con l’approvazione del decreto Milleproroghe è stata rimandata al 2018 una questione che, ormai, va avanti da diversi anni con numerose polemiche. Si tratta nello specifico del recupero della maggiore i...
Pensioni flessibilità: ecco perché lo Stato risparmierebbe In queste settimane si è parlato di flessibilità del sistema previdenziale come un ulteriore aumento delle spese per lo Stato e per le casse dell’Inps. Ma è davvero così? Dalla Commissione Lavoro arrivano pareri favorevoli in merito fin dalla pass...
Calcolo pensione gestione separata Inps Calcolo pensione gestione separata 2014: a chi si rivolge? La Gestione Separata Inps è un fondo previdenziale introdotto con la Legge n. 335/1995 al fine di tutelare certe categorie di lavoratori, che fino a quel momento rimanevano escluse dalle gar...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: