Pensioni donne pubblico impiego: le news da non perdere

Ci sono delle news molto interessanti legate all'ambito pensioni donne pubblico impiego. Ecco un rapido schema per capire qualcosa di più.

Pensioni donne pubblica amministrazione: il trattenimento in servizio

Quando si parla di pensioni donne pubblico impiego non si può non chiamare in causa il trattenimento in servizio. Per quanto riguarda i magistrati, è importante ricordare che la data ultima per la validità di questa disposizione è il 31 dicembre 2015, giorno dopo il quale i soggetti ambosessi che attualmente stanno usufruendo del trattenimento in servizio verranno collocati a riposo d'ufficio.

Per quanto riguarda il settore scolastico, in particolare la classe insegnanti, il trattenimento in servizio è possibilità impraticabile da agosto 2014. I dirigenti medici potranno invece andare in pensione a partire dai 65 anni, ma non avranno la possibilità di trattenersi in servizio oltre il compimento del 70° anno di età.

Pensioni donne pubblica amministrazione: cosa cambierà nel 2016?

Il 2016 sarà un anno molto importante per quanto riguarda le modifiche delle attuali tempistiche previdenziali. Le novità impatteranno anche le pensioni donne pubblico impiego. Di cosa stiamo parlando? Dello scatto di età, che prevede un aumento di 4 mesi dell'età pensionabile per i lavoratori ambosessi.

Questo significa che nel 2016 le donne dipendenti statali potranno andare in pensione a 66 anni e 7 mesi, esattamente come succederà per i lavoratori di sesso maschile. L'età pensionabile per le donne dipendenti statali rimarrà questa fino al 2019, quando si parlerà di un ulteriore scatto di 4 mesi, che porterà l'età della pensione a 66 anni e 11 mesi per i lavoratori pubblici sia uomini sia donne.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

 

Maggiori informazioni qui: , ,
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: