Novità sulle pensioni Inps: le richieste di Tito Boeri

Le novità sulle pensioni Inps degli ultimi giorni riguardano soprattutto le dichiarazioni di Tito Boeri, Presidente Inps, che nel corso di un’intervista rilasciata durante il Festival della Repubblica delle Idee, ha pronunciato parole negative contro chi percepisce le pensioni d’oro e contro l’atteggiamento del Governo in merito alle proposte avanzate dall’Ente.

Pensioni: la ricetta di Boeri per ridurre l’iniquità sociale

Il Presidente Inps Tito Boeri, sempre nell’ambito del Festival della Repubblica delle Idee, ha parlato di novità sulle pensioni Inps sferrando un duro attacco ai politici e al sistema che regola la previdenza dal 1995, anno di ufficializzazione della Riforma Dini e dell’introduzione del sistema contributivo per il calcolo dell’assegno mensile (questo metodo, come è chiaro dal nome stesso, si basa su quanto l’ex lavoratore ha versato di tasse nel corso della carriera).

Secondo l’economista bocconiano numero uno dell’Ente, lo stato attuale della previdenza italiana ha portato a galla una situazione di iniquità, che può essere risolta, a suo dire, con interventi di decurtazione sulle pensioni più alte.

Tito Boeri: dimezzare i vitalizi dei parlamentari per risparmiare

Chi si vuole informare in merito a novità sulle pensioni Inps non può trascurare le ultime dichiarazioni di Tito Boeri che, ancora una volta, è tornato a ricordare che i vitalizi dei parlamentari rappresentano una delle prime spese da tagliare se si ha intenzione di risparmiare.

Con un intervento di decurtazione superficiale si potrebbe, sempre secondo quanto affermato da Boeri, risparmiare fino a 200 milioni di euro all’anno, la cifra che è stata spesa nel 2015 per i sussidi ai disoccupati.

Pensioni Boeri: informazioni essenziali

Continuiamo a parlare di novità sulle pensioni Inps riassumendo in poche righe la ricetta di Tito Boeri, che punta a finanziare programmi di natura sociale attraverso i fondi raccolti dal taglio di prestazioni pensionistiche e vitalizie particolarmente alte e, in alcuni casi, sproporzionate.

Sempre nel corso dell’intervista rilasciata durante il Festival della Repubblica delle Idee, Tito Boeri ha ricordato che dall’Inps, all’inizio dell’anno, è arrivata al Governo la proposta di istituire un DDL finalizzato al contrasto alla povertà, decreto che, secondo le idee dei tecnici dell’Ente, avrebbe come principale platea di beneficiari gli esodati e coloro i quali perdono il lavoro in età avanzata.

In questa proposta di decreto legislativo si parla quindi di misure già finite al centro dell’attenzione mediatica, tra le quali è possibile ricordare il reddito minimo agli over 55 che rimangono senza lavoro e sono ancora lontani dal raggiungimento dei requisiti per la pensione di anzianità.

Il Presidente Inps ha sottolineato che il capo del Governo per ora non sembra prendere in considerazione queste proposte, e che da parte sua vi è un forte scetticismo sulla possibilità che il progetto possa trovare una realizzazione concreta in futuro.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: