No tax area pensionati sotto gli 8 mila euro

No tax area pensionati Legge di Stabilità

Da diversi mesi ormai aleggiano mille dubbi sulla nuova Legge di Stabilità, che negli ultimi giorni sta subendo gli ultimi ritocchi in Commissione bilancio alla Camera, soprattutto per gli emendamenti riguardanti la no tax area pensionati.

Le ultime novità per i pensionati prevedono l’aumento della no tax area pensionati che salirà già dal 2016 e non slitteranno al 2017 come indicavano le previsioni degli scorsi giorni.

No tax area per pensionati over 75

L’emendamento approvato anticipa al 2016 l’ampliamento della no tax area per tutti i pensionati over 75 che non dovranno più pagare l’Irperf se sotto la soglia minima di reddito percepito pari a 8.000 euro. Già dal prossimo anni tutti i pensionati vedranno ridursi il prelievo fiscale, con le nuove normative approvate saliranno da 7.750 euro a 8.000 l’area di esenzione fiscale relativa a tutti i pensionati over 75.

Mentre si dovrà attendere il 2017 per l’emendamento che prevede l’uniformazione delle detrazioni sui redditi da persone a quelli da lavoro dipendente, allineamento che si prevede entrerà in vigore proprio dal 1° gennaio 2017.

L’equiparazione della no tax area dei pensionati e dei lavoratori slittata al prossimo anno potrebbe depotenziare la portata, secondo le dichiarazioni rilasciate da Carmelo Barbagallo della Uil. Secondo i sindacati tale manovra potrebbe portare a ridurre notevolmente la pressione fiscale sui pensionati che solo in  Italia resta il doppio della media OCSE, sarebbe inoltre indispensabile estendere anche alle fasce dei pensionati il bonus di 80 euro.

No tax area esenzione Irpef  per chi non supera i 75 anni?

Seguendo la misura introdotta con l’approvazione dell’emendamento è possibile capire che la detrazione annua per chi non ha superato ancora i 75 anni di età sarà pari a :

  • 783 euro quando il reddito percepito non è superiore ai 7750 la detrazione non dovrà essere sotto la soglia minima di 690 euro
  • 255 euro somma che è stata accresciuta del prodotto fra 528 euro e l’importo corrispondente al rapporto tra i 15 mila euro e i 7.250, se il reddito annuo non supera i 7.750 euro
  • 255 quando il reddito supera i 15 mila euro ma non supera i 55 mila, in questo caso la detrazione per calcolare la detrazione si dovrà effettuare un rapporto tra i 55 mila euro e 40 mila euro

Diversi sono gli importi che dovranno detrarre invece  tutti i pensionati che hanno compiuto già o superato i 75 anni di età,  la detrazione applicata sarà pari a:

  • 880 euro se il reddito non supera gli 8 mila euro, in questo caso indipendentemente del calcolo di ragguaglio al periodo di spettanza nell’anno la detrazione non potrà essere inferiore a 713 euro
  • 297 euro somma accresciuta di 583 euro tramite rapporto tra 15 mila euro e 7 mila euro, nel caso in cui l’ammontare del reddito supera gli 8 mila ma non i 15 mila euro.
  • 297 quando il reddito rientra tra 15 mila e 55 mila euro, in questo caso la detrazione sarà calcolata tramite rapporto tra i 55 mila euro e 40 mila euro.
Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: