Cos’è e come ottenere la pensione sociale?

A chi si rivolge la pensione sociale?

L’assegno sociale è una prestazione economica fornita dall’Inps. La sua erogazione si realizza a fronte dell’invio della domanda, inoltrata da parte dei cittadini che versano in condizioni economiche di rilevante disagio, con redditi non superiori alle soglie previste annualmente dalla legge.

L’assegno sociale è una misura che, dal mese di gennaio del 1996, è andata a sostituire la più nota pensione sociale. La possibilità di conseguire l’assegno sociale è accertato sulla scorta del reddito personale per i cittadini non coniugati e in base al reddito cumulato con quello del coniuge, nel caso in cui si tratti di un cittadino sposato.

L’assegno sociale è una prestazione provvisoria. È infatti necessario che si verifichi annualmente il possesso dei requisiti reddituali e di effettiva residenza. Non si tratta di un intervento reversibile nei confronti dei familiari superstiti. È inoltre una prestazione non esportabile, ciò significa che non sarà erogato all’estero.

Qualora il titolare dell’assegno sociale soggiorni all’estero per un periodo superiore a 30 giorni, si determina la sospensione dell’assegno. Una volta trascorso un anno dalla sospensione, l’assegno sociale è revocato. Non si tratta in ogni caso di una prestazione economica su cui gravano trattenute Irpef.

Pensione sociale requisiti: quali sono le condizioni da rispettare?

Ma quali sono i requisiti per ottenere l’assegno sociale? Come si legge dal portale ufficiale Inps, i requisiti da rispettare sono:

  •  65 anni e 3 mesi di età;
  • stato di bisogno economico;
  • cittadinanza italiana;
  • per i cittadini stranieri comunitari: iscrizione all’anagrafe del comune di residenza;
  • per i cittadini extracomunitari: titolarità del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno);
  • residenza effettiva, stabile e continuativa per almeno 10 anni nel territorio nazionale.

Quanti sono in possesso dei seguenti requisiti, possono inoltrare la domanda in forma telematica mediante uno dei seguenti canali:

  • Via web – sfruttando i servizi disponibili per il cittadino mediante il portale ufficiale Inps (inps.it);
  • con la collaborazione di patronati e intermediari dell’Istituto – che forniscono servizi di assistenza su questa tipologia di pratiche.
  • per telefono - chiamando il contact center integrato al numero 803164 gratuito da rete fissa o al numero 06164164 da rete mobile a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore telefonico;

Pensione sociale importo: a quanto ammonta?

A quanto ammonta l’assegno sociale? Il suo pagamento si realizza a partire del primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda, qualora, ovviamente, siano soddisfatti tutti i requisiti di legge. La cifra massima che si può ottenere è di 447,61 euro per 13 mensilità. Per il 2014 il limite di reddito è pari ad 5.818,93 euro annui.

L’assegno in forma integrale è erogato a:

  • i soggetti non coniugati che non possiedono alcun reddito;
  • i soggetti coniugati che abbiano un reddito familiare inferiore all’ammontare annuo dell’assegno.

È possibile comunque ricevere l’assegno in misura ridotta, i beneficiari in questo caso sono:

  • i soggetti non coniugati che hanno un reddito inferiore all’importo annuo dell’assegno;
  • i soggetti coniugati che hanno un reddito familiare inferiore al doppio dell’importo annuo dell’assegno.
Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

Calcolo Pensione Online: ultime notizie

Calcolo Pensione Anticipata per le donne: requisiti e modalità di richiesta dell... Il tema della pensione è sempre stato difficile da affrontare: i termini per accedervi sono in continua trasformazione e la confusione aumenta se si prende in considerazione il pensionamento anticipato. È necessario fare un po' di chiarezza, vedia...
Pensione opzione donna 2017: le critiche della sociologa Chiara Saraceno Chiara Saraceno, sociologa della famiglia, ha usato parole molto dure sulla pensione opzione donna 2017. La definizione è a dir poco cruda: secondo la Saraceno il regime sperimentale è ‘una bella fregatura’. Le lavoratrici, a suo dire, possono sì and...
Riforma pensioni ultima ora: Damiano e Fornero Anche nel 2016 si continuano a tenere gli occhi aperti su riforma pensioni ultima ora, dopo un 2015 caratterizzato da un’attesa rivelatasi poi vana di misure finalizzate ad aggiustare le storture della Legge Fornero. News pensioni: ecco cosa ha dett...
Quali pensioni sono reversibili: guida alla gestione dei trattamenti I trattamenti di reversibilità sono un riferimento molto importante per i familiari superstiti di un pensionato o di un lavoratore. Informarsi su quali pensioni sono reversibili, in alcuni casi, è quindi essenziale per avere un quadro del proprio fut...
Simulazione Calcolo Pensione, aggiornato al 2 marzo 2017 Simulazione Calcolo Pensione: un traguardo e una incognita, novità marzo 2017 Era l' aprile del 2016 quando l'INPS dava il via al piano informativo che informava i cittadini, tramite una simulazione calcolo pensione, quale sarebbe stata la loro pens...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: