Contributi volontari pensione: di cosa si tratta

Cosa sono i contributi volontari pensione? Delle prestazioni volontarie che consentono ai soggetti che le versano e che hanno interrotto l’attività lavorativa di raggiungere i requisiti contributivi per il diritto alla pensione.

Contributi volontari: ecco per quali periodi sono validi

I contributi volontari pensione sono prestazioni che coprono i seguenti periodi:

  • Mancato svolgimento di qualsiasi tipo di attività lavorativa sia dipendente sia autonoma
  • Aspettativa non retribuita per motivi di natura familiare o di studio
  • Validità di un contratto lavorativo part-time di natura orizzontale, verticale o ciclica.

In caso di contributi volontari versati da lavoratori part-time è opportuno ricordare che l’autorizzazione viene concessa solo nel periodo di validità del rapporto di lavoro.

Contribuzione volontaria: ecco quali lavoratori sono autorizzati

Quando si parla di contributi volontari pensione è fondamentale ricordare che solo alcune tipologie di lavoratori hanno l’autorizzazione al versamento. Quali sono? I lavoratori sia dipendenti sia autonomi non iscritti all’Inps e neppure ad altre forme previdenziali, i lavoratori parasubordinati non iscritti alla Gestione separata Inps, i liberi professionisti non iscritti alle casse previdenziali degli Ordini, i soggetti titolari di una pensione indiretta o di una pensione di invalidità.

In caso di titolarità di un assegno pensionistico diretto erogato dall’Inps non è possibile effettuare i versamenti per la contribuzione volontaria. Essenziale è ricordare che l’autorizzazione al versamento dei contributi volontari, una volta accordata, non decade mai.

Come effettuare la domanda per il versamento dei contributi volontari

Come si effettua la domanda per il versamento dei contributi volontari pensione? L’istanza può essere inviata sia online, accreditandosi nell’area personale del sito ufficiale Inps tramite PIN fornito al momento dell’iscrizione, oppure chiamando il contact center 803164 (gli operatori sono autorizzati a recepire questo tipo di richieste da parte degli utenti che non hanno modo di accedere ai servizi informatici).

L’ultima opzione possibile per richiedere l’autorizzazione al versamento dei contributi volontari è il contatto con i patronati.

Contributi volontari pensione: informazioni sulla decorrenza

L’autorizzazione al versamento dei contributi volontari pensione decorre dal primo sabato successivo al giorno preciso in cui l’utente ha scelto di presentare la domanda. Un caso particolare è quello degli artigiani e dei commercianti, per i quali l’autorizzazione decorre dal primo giorno del mese successivo a quello in cui è stata presentata l’istanza.

Nel caso in cui la domanda dovesse essere presentata prima della cessazione ufficiale dell’attività lavorativa autonoma o dipendente, è fondamentale ricordare che la decorrenza è da considerare tenendo conto del mese subito seguente alla chiusura ufficiale del rapporto di lavoro (nel caso di richiedente lavoratore dipendente).

Concludiamo ricordando che l’ammontare dei contributi volontari versati nel corso dell’anno può essere indicato nel modello 730 ai fini di deducibilità Irpef (questo beneficio fiscale vale anche per contributi volontari versati per familiari a carico).

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: