Calcolo pensione vecchiaia 2015, quali i criteri adottati?

Calcolo pensione vecchiaia: come si stima l’assegno pensionistico?

La pensione di vecchiaia è una prestazione economica erogata in favore di lavoratori dipendenti e autonomi che hanno raggiunto l’età prevista dalla legge. Possono accedere alla trattamento anche i soggetti che hanno perfezionato l’anzianità contributiva e che alla data di decorrenza della pensione hanno cessato il rapporto di lavoro alle dipendenze di terzi.

Possono accedere alla pensione di vecchiaia i lavoratori autonomi e dipendenti privati e pubblici che hanno compiuto 66 anni e 3 mesi, incluse le lavoratrici assunte nel settore pubblico. Per le lavoratrici autonomie il requisito anagrafico è invece di 64 anni e 9 mesi, mentre per le dipendenti del settore privato è di 63 anni e 9 mesi. Fermo restando un requisito contributivo minimo pari a 20 anni.

Calcolo pensione vecchiaia: come funziona?

Come avviene il calcolo pensione vecchiaia? La pensione vie calcolata in modi diversi in base al periodo delle contribuzioni. Per i soggetti che al 31 dicembre 1995 avevano almeno 18 anni di contribuzione, il calcolo dell’assegno pensionistico avviene con il sistema retributivo.

Per chi a tale data aveva meno di 18 anni di contribuzione, la pensione viene invece calcolata applicando il criterio del pro-rata: che prevede l’applicazione del sistema retributivo per le contribuzioni maturate fino al dicembre 1995 e l’applicazione dei quello contributivo per i contributi successivi maturati successivamente.

I soggetti che hanno iniziato a lavorare dal 1996 in poi avranno invece un assegno pensionistico calcolato interamente con il sistema contributivo. In ogni caso le anzianità contributive maturate a partire dal 1° gennaio 2012 verranno calcolate, per tutti i lavoratori, con il sistema di calcolo contributivo.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

Calcolo Pensione Online: ultime notizie

Pensioni 2016 donne pubblico impiego: i requisiti Le pensioni 2016 donne pubblico impiego sono trattamenti che vengono erogati a fronte dell’aderenza a specifici requisiti. La situazione in merito è cambiata molto negli ultimi anni, alla luce del varo della Riforma Fornero. Pensione donne: come cam...
Come fare calcolo pensione coltivatori diretti? Calcolo pensione coltivatori diretti: quali i requisiti? I coltivatori diretti rientrano, ai fini previdenziali, nella categoria dei lavoratori autonomi e, come tali, possono accedere alla pensione di anzianità al raggiungimento della quota 97, cifr...
Pensione guardia di finanza 2017: requisiti, contributi e novità Anche nel 2017, le modalità per effettuare il calcolo pensione guardia di finanza, rimangono le stesse degli anni precedenti. Lo stesso discorso vale anche per i requisiti: restano validi quelli esistenti prima della Riforma Fornero, che intendeva...
Pensione sociale minima: ecco di cosa si tratta La pensione sociale minima è una prestazione economica che viene erogata in integrazione al trattamento di vecchiaia ordinario a quei soggetti che, tenendo conto solo dell’assegno appena citato, non percepiscono mensilmente una somma di denaro suffic...
Previdenza integrativa quale scegliere: la guida per il pensionato Previdenza integrativa quale scegliere? Oggi è essenziale rispondere a questa domanda, dal momento che le alternative pensionistiche ordinarie non sono in grado di fornire riferimenti solidi a lungo termine e già oggi è possibile vedere i primi effet...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: