Come avviene il calcolo pensione parasubordinati?

Calcolo pensione parasubordinati Gestione Separata Inps

La Gestione Separata Inps è un fondo previdenziale introdotto nel 1995 per tutelare determinate categorie di lavoratori che, non essendo in possesso dei requisiti per rientrare in una specifica Cassa o Fondo di previdenza sociale, sarebbero rimaste escluse dalle garanzie previdenziali.

Rientrano nella Gestione Separata i lavoratori autonomi e parasubordinati, i co.co.pro. e i co.co.co.. Fanno parte della gestione separata anche i professionisti senza ordini e casse e professionisti con attività non iscrivibili ad altre gestioni quali ad esempio ingegneri, realizzatori siti web, venditori porta a porta e medici con contratto di formazione.

Calcolo pensione parasubordinati: come accedere alla pensione? Quali i fattori che incidono sul calcolo dell’assegno?

La Gestione Separata INPS prevede un piano pensionistico a contributi definiti, che permette agli iscritti di ricevere una rendita vitalizia pari al 60% della somma da loro stessi versata durante la vita lavorativa.

Attualmente per accedere alla pensione i lavoratori parasubordinati e gli altri iscritti alla Gestione che hanno raggiunto l’età pensionabile (64 anni e 9 mesi) devono avere almeno 20 anni di contributi. Chi non ha raggiunto il requisito contributivo può in ogni caso accedere alla pensione al compimento di 70 anni di età, a condizione che abbia almeno 5 anni di versamenti.

Come viene calcolata la pensione parasubordinati? Ogni anno i lavoratori iscritti alla gestione separata versano i contributi obbligatori, in misura pari al 40% del totale. A fine anno l’ammontare accumulato viene rivalutato moltiplicando il montante contributivo per la media del PIL degli ultimi cinque anni. L’accumulo contributivo versato ogni anno dagli iscritti viene poi opportunamente rivaluto applicando uno specifico coefficiente di conversione aggiornato ogni tre anni.

Preventivi prestiti gratis in 5 minuti

 

Calcolo Pensione Online: ultime notizie

Previdenza Complementare Previdenza Complementare Cos'è? La previdenza complementare è una soluzione previdenziale che va a sommarsi a quella obbligatoria. La sua istituzione è resa possibile grazie a un sistema di finanziamento a capitalizzazione. A fronte di ogni contr...
Pensioni novità oggi, frenata di Renzi: la riforma pensioni è rimandata al 2016... Pensioni novità: brutte notizie per il 2015 Renzi frena all’ultimo miglio. Il Presidente del Consiglio ha annunciato in diretta nazionale (domenica 11 ottobre su Rai Tre) che la prossima Legge di Stabilità non conterrà alcuna modifica al sistema pen...
Simulazione calcolo pensione Simulazione calcolo pensione contributiva: il sistema misto Dal 2012 l'importo della pensione è calcolato con il sistema misto: sui contributi versati fino al 31 dicembre 2011 è applicato il sistema retributivo, mentre per quelli successivi è previs...
Riforma pensioni Renzi: “cambieremo la Fornero, più flessibilità” Le principali linee della riforma pensioni Renzi dovrebbero ruotare attorno a una maggiore flessibilità in uscita rispetto al quadro attuale della Legge Fornero: questo il focus delle dichiarazioni del Premier, che ha parlato delle prossime modifiche...
Pensione di vecchiaia nel pubblico impiego La conversione del decreto legge 90/2014 ha riportato sotto i riflettori il tema della pensione di vecchiaia nel pubblico impiego. Ecco quello che c'è da sapere. Trattamento pensionistico nel pubblico impiego: quali sono i requisiti? I requisiti pe...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: